Transumanza 2015

La transumanza delle mura venete e di Astino (23.10.2014)

 

24 ottobre partenza ore 9.30 da Porta San Lorenzo.  Vi saranno alcune soste per raccontare la storia , i percorsi a piedi delle transumanze, la vita dei pastori, la storia delle mura e delle pecore degli spalti mantenute per la produzione del salnitro (ingrediente della polvere da sparo).

Alcuni ‘pastori’ speciali (ma debitamente abbigliati) si succederanno (in aggiunta ai pastori veri) alla guida del gregge, ciascuno per un tratto di percorso, passando il testimone (un artistico autentico bastone da pastore).

I pastori (veri) eseguiranno delle dimostrazioni della loro attività per le scuole e gli interessati che converranno. Arrivo all’ex monastero di Astino alle 12.30. Alle 14.30 dimostrazione dei tosatura per le scuole e gli interessati.

Qui il percorso del gregge.

Il gregge del pastore Marco Cominelli di Parre comprenderà anche qualche capretta, e un’asina adulta. Le pecore si muoveranno lentamente e potranno sostare lungo il percorso di 7 km brucando l’erba degli spalti. Ad Astino potranno riposare in un bel campo messo loro a disposizione dalla Fondazione MIA . I partecipanti saranno accolti alla Cascina Molino (in collaborazione con Società Valle di Astino)  in attesa della dimostrazione di tosatura prevista per la 14.00.

In attesa della tosatura i pastori daranno dimostrazione anche di come si cucina la polenta (e la carne) in transumanza. L’asino è utilizzato dai pastori anche per portare, oltre agli agnelli non ancora in grado di camminare, le reti elettriche (articolo moderno) e il paiolo della polenta con il treppiedi. Ai presenti sarà data l’opportunità di condividere con i pastori la polenta con la bèrgna (carne secca di pecora). Una ‘merenda’ frugale ma che consentirà di immergersi per il breve spazio di un intervallo di colazione nella vita dei pastori di ieri, ma anche di oggi. Un momento informale per parlare con i pastori dei loro problemi e conoscere la tante cose che ci sono da sapere sul pastoralismo, gli uomini e gli animali che ne sono i protagonisti (in simbiosi tra loro). Quest’anno la “polenta del pastore” sarà meno spartana. Saranno a disposizione tavoli, piatti e bicchieri di carta e del pane. I pastori dell’Associazione pastori lombardi offrono il loro lavoro, la polenta (con mais rigorosamente antichi della montagna bergamasca) e della carne scelta. Il Festival del pastoralismo mette a disposizione il pane e le stoviglie a perdere (riciclabili ed ecologiche). la Società Valle di Astino, la “location”), il Consorzio vino Dop Valcalepio… il fluido necessario a gustare quanto preparato dai pastori.

Ad Astino ad ammirare le pecore sono attesi i bimbi della scuola dell’infanzia di Longuelo con le loro maestre e quelli della primaria nonché i ragazzi delle medie con i loro genitori. L’invito ovviamente è esteso a chiunque intende portare i propri bimbi e ragazzi.

Il percorso della transumanza sarà accompagnato da tutti coloro che desiderano e da alcuni suonatori. Tra questi il duo Bremaghèt che accompagnerà il gregge al suono della cornamusa bergamasca. Ci saranno anche suonatori di corni pastorali di diversa foggia.

Parteciperò all’evento

(vai sull’ evento Facebook https://www.facebook.com/events/347723532054303/ )

 

;

Annunci