Corno da segnale

Testata

Ore 14.30 Porta Sant’Agostino (Bergamo alta)

Laboratorio per l’autocostruzione del corno da segnale su modelli storici con corna naturali caprine e bovine. Nel laboratorio si apprende come suonare gli strumenti e ciascuno può costruirsene un esemplare. Il potente suono di questo antichissimo strumento di comunicazione verrà infine sperimentato sulle Mura venete, come succedeva quando venivano avvistati eserciti, carovane, postiglioni (con Giovanni Mocchi).

I corni da segnale hanno rivestito interesse venatorio, postale e militare. Parte integrante della cultura venatoria il corno è divenuto anche un elemento emblematico del servizio postale. In passato, il postiglione (cocchiere postale) si occupava non soltanto del trasporto di persone, ma anche di quello degli invii postali. Grazie al corno postale poteva annunciare in anticipo alla stazione di cambio cavalli quale tipo di diligenza e quanti carri fossero in arrivo e di quanti cavalli avesse bisogno per il cambio. Raffigurato nello stemma della famiglia Tasso che ha organizzato i primi servizi postali moderni il corno da posta è ancor oggi utilizzato come simbolo filatelico e dei servizi postali in vari paesi. I corni (e altri tipi di trombe, in genere metalliche) sin da epoche remote hanno avuto funzione di segnalare l’avvio dei combattimenti ma anche i movimenti di eserciti nemici.

IL LABORATORIO E’ GRATUITO

festivalpastoralismo@gmail.com

Info su laboratori: 3284819895



CAC Fasciculum temporum Napoli 1498 (1)corno+tracolla

Annunci